Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva


Messina CRONACA
dott. Giuseppe Di Prima

Saranno obbligatori dal 1° gennaio 2019 i seggiolini anti-abbandono per il trasporto di bambini in auto. In arrivo un bonus fino a 200 euro nella prossima Legge di Bilancio.

L’introduzione dell’obbligo di seggiolini anti-abbandono ottiene la prima approvazione: la Commissione Trasporti della Camera ha dato il via libera alle modifiche al Codice della Strada in merito al trasporto dei bambini in auto. - seggiolini obbligatori dal 2019 (con entrata in vigore fissata al massimo al 1° luglio) dovranno essere dotati di un dispositivo acustico e luminoso che dovrà segnalare la presenza di bambini nell’abitacolo dell’auto.

Sarà un successivo decreto del MIT a stabilire le caratteristiche tecniche che dovrà avere il dispositivo di ritenuta per i trasporti dei bimbi in auto e la sua emanazione è fissata entro 30 giorni dalla data di entrata in vigore della legge.

Sarà necessario quindi che la legge che introduce l’obbligo di seggiolini anti abbandono ottenga il via libera anche dalla Commissione in Senato. Tra le novità si segnala inoltre la possibile introduzione di un bonus di 200 euro per l’acquisto dei nuovi seggiolini (forse nella forma di detrazione fiscale) con la Legge di Bilancio 2019.

 

Seggiolini anti abbandono obbligatori dal 2019, cosa cambia.

Il DdL approvato in Commissione, presentato dall’On. Giorgia Meloni ed integrato con altre sei proposte di legge, cambia quanto previsto dall’articolo 172 del Codice della Strada ed introduce dal 2019 l’obbligo di montare seggiolini anti abbandono con dispositivi acustici e luminosi che avvisino sulla presenza di bambini in auto.

Nel dettaglio, il testo approvato alla Camera, atteso in Senato per il via libera definitivo dopo la pausa estiva, prevede che il conducente dei veicoli della categoria M1, N1, N2 e N3 immatricolati in Italia, o immatricolati all’estero e condotti da residenti in Italia, quando trasporta un bambino di età inferiore ai quattro anni assicurato al sedile con il sistema di ritenuta, ha l’obbligo di utilizzare apposito dispositivo di allarme volto a prevenire l’abbandono del bambino.

Le caratteristiche tecnico-costruttive dei nuovi seggiolini dovranno essere definite con apposito decreto del MIT da emanarsi entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore della legge.

Non cambiano le sanzioni previste: chi non rispetterà l’obbligo di trasporto con i seggiolini anti abbandono rischia una multa di 81 euro e la decurtazione di 5 punti dalla patente.

In caso di recidiva è prevista la sospensione della patente fino ad un massimo di due mesi. 

Bonus fino a 200 euro per l’acquisto di nuovi seggiolini: novità in Legge di Bilancio 2019

Per agevolare le famiglie che potrebbero presto trovarsi a dover fare i conti con il costo dei nuovi seggiolini anti abbandono, la legge approvata in Commissione prevede l’introduzione di “agevolazioni fiscali limitate nel tempo”.

Il Ministro dei Trasporti M5S, Danilo Toninelli, ha annunciato l’introduzione di un bonus ad hoc in Legge di Bilancio 2019: si tratterà di uno sconto fiscale fino a 200 euro per l’acquisto dei dispositivi acustici e luminosi obbligatori per il trasporto dei bimbi in auto. Molto probabilmente l’agevolazione per le famiglie sarà introdotta nella forma di detrazione fiscale, con un tetto di spesa ed una percentuale di detrazione riconosciuta (così come, ad esempio, è previsto per le spese del nido o per le spese scolastiche).

Dal Codacons, intanto, arriva la richiesta che i seggiolini anti abbandono siano totalmente  gratuiti per i genitori; ipotesi che tuttavia per il momento sembra essere esclusa ma per la quale non sarebbero inaspettate ulteriori novità.

 

 

I comunicati inviali
a
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Salva

Salva

chi è on line

Abbiamo 1115 visitatori online

Salva

Salva

Salva

Salva