Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva


Roma EVENTI IN ITALIA

Viterbo consegna del Teatro dell'Unione alla città: In foto tra gli invitati il prefetto D'Angelo, il rettore Ruggieri, il questore Suraci, il comandante della Finanza, Colella, il presidente Fondazione Carivit, Brutti, la direttrice del carcere, Mascolo

Il TERREMOTO NON E’ SCOMPARSO. Il nostro Paese ha un rapporto abbastanza superficiale con la memoria. Non parlo dei fatti di cronaca illustrati e ripetuti dai social, ma di tragedie epocali come quelle dei recenti terremoti nel Centro Italia.

Pare assurdo, addirittura inverosimile, ma il terremoto che ha devastato le Marche, l’Umbria, l’Abruzzo e l’Alto Lazio è come sparito dai radar dell’informazione che, pure, nei frangenti più gravi e luttuosi ci aveva commosso con ampiezza di reportages. Adesso, a parte qualche passeggiata e le urla di protesta di chi attende soluzioni concrete per la rinascita dei borghi sconfitti dal sisma, tutto tace sbiadendo dinnanzi all’incombere delle liti politiche indegne persino della prima Repubblica.

Per la verità, una cagnara così non si era mai vista: la posta in gioco non sembra più essere il bene comune e cioè il pubblico interesse, bensì la conferma del seggio parlamentare o semplicemente il ritorno al potere. Ministri capaci come quello del Mibact passano in secondo piano dinnanzi alle estenuanti diatribe interne ed esterne alle forze politiche in continua campagna elettorale.

Del turismo si occupano gli addetti ai lavori, improvvisando soluzioni che talvolta lungi dal risolvere i problemi, li aggravano. Il ritorno dei flussi turistici nelle aree del terremoto può essere il tramite per un sostegno concreto alla flebile economia massacrata dagli eventi sismici e dai ritardi nei lavori della ricostruzione, spesso impigliati nelle pastoie burocratiche.

La riforma della vecchia legge termale con i limiti evidenti rispetto alle esigenze dei  fruitori, la storia ormai consunta della applicazione di una direttiva come la Bolkestein che compromette i legittimi interessi degli operatori sulle nostre bellissime spiagge, la tutela dell’ambiente e dei beni culturali, la promozione del sistema Italia sui mercati mondiali, la stessa rinascita del turismo nella sua migliore espressione di accoglienza, di informazione e di commercializzazione  sono come scavalcate dalle beghe e dai pettegolezzi che invadono i media nazionali in vista di elezioni, mentre continuano gli sbarchi e l’immigrazione è sommersa in un caos organizzativo che preoccupa non poco le popolazioni locali.

Una cosa, tuttavia, è certa: i fatti non scompaiono, il terremoto non è scomparso e prima o poi bisognerà fare i conti con i ritardi e con la realtà. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;

ARMONIE DI PAESAGGI A TRENTO: SUL MONTE BONDONE IN UN TERRITORIO COSÌ VARIEGATO, MOLTI GLI EVENTI E GRANDI I SERVIZI. EMOZIONI TRA DUE GRANDI PASSIONI: NATURA E SPORT. Il Monte Bondone è la montagna in città: a pochi chilometri dal centro del capoluogo con sentieri escursionistici e vie di roccia, deltaplano e parapendio, percorsi con la mountain bike e trekking di ogni livello è una meta ideale per le famiglie che cercano una vacanza nella natura e per gli sportivi che intendono godere dell'ambiente incontaminato come palestra all'aria aperta.

Ogni anno il Monte Bondone è protagonista di molti dei grandi eventi sportivi internazionali previsti in Trentino, come La Leggendaria Charly Gaul Trento Monte Bondone - #laleggendaria, appuntamento da non perdere per tutti i cicloamatori e gli appassionati di ciclismo, e La Moserissima ciclostorica di Trento, unica tappa del Giro d’Italia d’Epoca in Trentino Alto Adige. Il Monte Bondone è anche custode di un ricco e raro patrimonio floristico: documentazione vivente della biodiversità vegetale dell’ambiente alpino a 1.500 metri di altitudine, il Giardino Botanico Alpino delle Viote, appartiene alla rete territoriale del MUSE – Museo delle Scienze, come anche la Terrazza delle Stelle, il cui grande telescopio da 80 cm di diametro permette l’osservazione della volta celeste nelle sere d’estate.

Il Monte Bondone è anche la montagna dell’esperienza, quella per le famiglie e luogo ideale per la crescita delle giovani generazioni: diverse attività per bambini e ragazzi sono organizzate a luglio e agosto al Malgone di Candriai, mentre per la loro formazione sono organizzati diversi summer camp. Sul Monte Bondone l’antica tradizione della fienagione, grazie a eventi e laboratori, diventa per i piccoli una divertente lezione di storia. Info: Azienda per il Turismo Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;  www.discovertrento.it;

LIGNANO SABBIADORO: 25 GIUGNO – 2 LUGLIO – 10° EDIZIONE HABA WABA INTERNATIONAL FESTIVAL. Spegne 10 candeline il torneo evento che strizza l’occhio alle giovani promesse della pallanuoto. Il Festival coinvolge bambine e bambini dai 7 agli 11 anni, pronti a cimentarsi in questo sport ricco di fascino. L’evento ha ricevuto il riconoscimento “Supported by” da FINA (Féderation Internazionale de Natation), LEN European Aquatic, FIN Federazione Italiana Nuoto, COMEN Confédération Méditerranéenne de Natation. 

La  presenza di HaBaWaBa International Festival è ormai un appuntamento fisso nell’estate di Lignano, garanzia di successo grazie alla perfetta e rodata organizzazione da parte di WPD Waterpolo Development, Associazione no profit che ha come obiettivo la promozione della pallanuoto.  Per otto giorni, i giovani atleti provenienti da ogni continente non solo si sfideranno in acqua, ma vivranno insieme nel rispetto dei valori dello sport. Info: Ufficio Turismo di Lignano. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;

VITERBO: RIAPRE IL TEATRO UNIONE.  Si chiama così perché venne finanziato e realizzato intorno alla metà del XIX sec. grazie all’”Unione” di alcuni maggiorenti di Viterbo. Il progetto fu assegnato al Virginio Vespignani che soprattutto a Roma  si era già distinto per alcune iniziative architettoniche di pregio.  Davanti ad un palco fra i più spaziosi d’Italia (400 mq), si apre un “ferro di cavallo” di quattro ordini di palchi (24 a piano) per un totale di 300 posti, la platea di circa 280 posti e il Loggione per una cinquantina di spettatori.

Nel Ridotto troveranno spazio alcune attività culturali come quella della Scuola Musicale di Viterbo. Il Teatro venne inaugurato nel 1855 con una lunga stagione operistica e di balletto che fra l’altro accoglieva in cartellone una partitura  riveduta e censurata del Rigoletto, detto in quegli anni “Viscardello”.

Dopo oltre sei anni di chiusura per restauri, il Comune, che ne è il proprietario, lo ha finalmente restituito alla città di Viterbo (Unionturismo news)

GENOVA: AIRBNB RISCUOTE DIRETTAMENTE LA TASSA DI SOGGIORNO. Carla Sibilla, assessore al Turismo di Genova e Chris Lehane responsabile di Airbnb hanno firmato nei giorni scorsi l’accordo in base al quale il portale Airbnb per l’affitto di case o stanze riscuoterà direttamente online la tassa di soggiorno per conto del Comune. “Siamo la prima città d’Italia – ha detto Sibilla - a siglare una convezione con una piattaforma online per applicare, riscuotere e versare la tassa di soggiorno.

Dall’accordo prevediamo di ottenere circa 300 mila euro di risorse aggiuntive all’anno da reinvestire in sviluppo turistico”. “Saranno 1.100 gli host genovesi interessati – spiega Lehane – per 4.000 posti letto. Genova si unisce alle oltre 300 amministrazioni nel mondo in cui Airbnb gestisce in modo semplificato riscossione e versamento delle imposte”. Il nuovo regolamento riconosce a Airbnb il ruolo di agente di riscossione d’imposta, non di sostituto, soluzione che ha già l’ok della Corte dei Conti (Unionturismo news).

ROMA: SUCCESSO DEL PROGETTO BORGHI.   Si è conclusa nei giorni scorsi alle Terme di Diocleziano di Roma  la Mostra “Ai confini della Meraviglia”nell’ambito del progetto “Borghi” con la partecipazione ci circa  10 mila visitatori provenienti da tutto il mondo, 152 Comuni italiani (presenti con proprie delegazioni durante la mostra), 54 spettacoli e più di 50 artigiani presenti.

“Ma il progetto Borghi-Viaggio Italiano va avanti. Il 15 giugno è partita la seconda fase con Passaborgo, un impulso al viaggio che ha l’obiettivo di portare i turisti direttamente nei Borghi.  Riguarderà specificamente più di 200 località e andrà avanti fino al 30 settembre.

“Stiamo poi lavorando col Mibact – ha detto  Andrea Corsini assessore al Turismo dell’Emilia Romagna coordinatore  del progetto interregionale - per individuare le risorse che possano far proseguire nel 2018 questa interessante iniziativa promozionale a sostegno dell’Italia minore'”. Intanto per il 24 giugno si svolgerà la “Notte romantica nei Borghi più belli d’Italia” cui partecipano i borghi aderenti all’omonima associazione: una sequenza di teatro, danza, musica cinema, mostre (rigorosamente a lume di candela”e il “bacio di mezzanotte”. (Unionturismo news)..

VIA FRANCIGENA IN TRENO. Oggi si può, grazie alle tariffe scontate previste dall’accordo  fra Trenitalia e l’Associazione Europea delle Vie Francigene.che prevede uno sconto  del 10% sul biglietto a pellegrini e turisti che utilizzano i treni regionali per spostarsi lungo il tratto italiano del cammino tra la Valle d’Aosta e Roma. Ventidue le stazioni coinvolte. “L’Enit punta molto su questo tipo di prodotti turistici che esaltano caratteristiche tipiche dell’Italia” ha detto  il direttore esecutivo Giovanni Bastianelli -. “La via Francigena – aggiunge il presidente dell’Aevf, Massimo Tedeschi – è un asse europeo di 1800 km, da Canterbury a Roma.

Ora è in atto l’estensione in Puglia, fino a Santa Maria di Leuca. Nel 2016 si stima che in Italia l’abbiano percorsa in 50 mila. La maggior parte va a piedi, un quinto dei viaggiatori in bici, ma è sempre più apprezzato anche il treno”. Dai sondaggi, poi, risulta un identikit molto interessante con viaggiatori generalmente di elevato livello di istruzione, quindi curiosi di conoscere non solo l’Italia di Roma, Venezia e Firenze. Mediamente hanno una certa disponibilità di spesa.

Circa la metà impegna una settimana, un quarto un weekend, Ma un altro quarto resta anche due-tre settimane: dato molto interessante per la destagionalizzazione e lo sviluppo dei piccoli paesi. “Promuovendo ora l’utilizzo del mezzo ferroviario - ha aggiunto Massimo Tedeschi - offriamo un importante aiuto alle persone anziane o non allenate, che possono così alternare tappe a piedi e altre in treno. La risposta è già positiva se in tre mesi dalla nascita dell’accordo,”senza ancora una particolare pubblicità, sono state distribuite 4 mila credenziali numerate al costo di 5 euro, con 100 mila visitatori mensili sulle pagine web dedicate.

“L’accordo – ha detto  Orazio Iacono, direttore Divisione passeggeri Regionale di Trenitalia – è una delle iniziative per incentivare l’uso dei treni regionali nel tempo libero, per turismo e piacere. Con il progressivo rinnovo della flotta, 4 miliardi e mezzo per 500 nuovi esemplari, i nostri clienti hanno a disposizione treni sempre più moderni, confortevoli e ospitali”. Per il momento l’accordo riguarda solo il tratto italiano della Francigena fino a Roma, ma sarà esteso alla parte sud del percorso, quando sarà ultimato, e si pensa a collaborazioni internazionali per le tratte in Inghilterra, Francia e Svizzera” (Unionturismo news)

TURISMO: SARA’ UNA STAGIONE RICCA? Il presidente di Federalberghi Bernabò Bocca ritorna sulle prospettive della stagione turistica forte di un buon avvio nell’ultimo ponte di giugno.

“Dobbiamo ribadire le nostre preoccupazioni – ha detto Bocca - per quanto invece non è stato fatto in relazione ai nuovi voucher e, ancora, per la spada di Damocle dell’aumento delle aliquote Iva, cosa che avrebbe effetti devastanti per la competitività internazionale del settore”. Per ora godiamoci le favorevoli previsioni. JFC (Agenzia di marketing di Faenza)  ha intervistato 1500 operatori in 116 destinazioni balneari per sancire ancora una volta il boom del mare Italia.

I maggiori indici di crescita si registrano in Germania, Francia, Gran Bretagna e un buon andamento è previsto dalla Russia. La progressione è del 4,7% per le presenze ed economie aggiuntive per 1,3 miliardi rispetto all’anno scorso. L’analisi conferma il dato sulle prenotazioni online, con una quota superiore al terzo come fino a oggi calcolato: secondo l’istituto di Faenza il 38% degli italiani accede al web in autonomia (Unionturismo news)

MILANO: L’ITALIA TURISTICA FRA PATRIMONIO FISICO E CAPITALE SOCIALE. Mercoledì 28 Giugno 2017 a partire dalle ore 10.00, presso l'aula Magna di via Gobbi 5, cerimonia di chiusura del Master in Economia del Turismo. Al mattino si dibatterà su Italia turistica fra patrimonio fisico e capitale sociale e al pomeriggio si terrà la presentazione dei project work a cura dei docenti e dei partecipanti del MET. Info: Magda Antonioli Corigliano  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;

NOTIZIE DALLA SICILIA: La Rassegna Anfiteatro Sicilia, in collaborazione con Taormina Arte, inizierà la stagione l’8 Luglio con Zubin Mehta che dirige l’Orchestra e il Coro del Teatro Massimo nella Nona Sinfonia di Beethoven. Il concerto sarà visto in diretta anche a Palermo su maxischermo in Piazza Verdi. A Luglio invece a Palermo al Teatro di verdura andrà in scena il balletto Giselle con la coreografia di Ricardo Nunez e l’etoile Svetlana Zakharova.

L’opera “Dall’inferno all’infinito” scritta ed interpretata da Monica Guerritore aprirà invece al teatro Greco di Morgantina il cartellone “Anfiteatro di Sicilia” il 2 e il 3 luglio. La Villa Romana del Casale, a Piazza Armerina invece avrà cinque date di uno spettacolo che farà rivivere le atmosfere del passato della Villa, tra giochi di suoni, luci e musiche dal vivo. Buono il consuntivo per i primi quattro mesi dell’anno all’aeroporto di Palermo dove sono transitati +11,30% di passeggeri rispetto all’anno precedente.

Crescono anche i numeri dei voli e le destinazioni raggiunte. Sei città siciliane si sono candidate per ottenere il titolo di capitale italiana della cultura per il 2020. Sono Agrigento, Catania, Messina, Noto, Ragusa e Siracusa. Questo dato dimostra come la Sicilia stia puntando sul patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico per creare una crescita economica e sociale. Circa 500 piccoli e medi produttori siciliani dell’enogastronomia porteranno nella “Grande Mela” il “Vucciria Food Concept”. Questo marchio è nato da un’idea dell’imprenditore palermitano Antonio Di Dio già da qualche anno.

La Sicilia sta attraversando un momento d’oro sia per il turismo che per l’agroalimentare e nel mondo è vista come un’eccellenza. Un marchio forte diventa attrattore per un sistema di imprese. Sabato 17 giugno a Messina ha riaperto il Museo Interdisciplinare regionale che riunirà in un ampio percorso cronologico il patrimonio artistico della città, faticosamente recuperato dal terribile terremoto del 1908. Il museo ha sede nelle sale della ex Filanda Mellinghoff, opificio ottocentesco risparmiato dal sisma.

NOTIZIE DA MONTEPULCIANO: Fino al 17 settembre, in Fortezza, una grande mostra che espone le riproduzioni in legno delle macchine di Leonardo Da Vinci, con ricostruzioni digitali in 3d. Nel Giardino di Poggiofanti è possibile ammirare la straordinaria ricostruzione a grandezza naturale dell’imponente monumento equestre in memoria di Francesco Sforza (altezza mt 7,80). Info tel. 0577 286300.

Per i tre giorni di Arcobaleno d'Estate la Pro Loco di Montepulciano, in collaborazione con il Consorzio del Vino Nobile, organizza una serie di visite guidate al Palazzo Comunale, con accesso alla Terrazza e alla Torre, a seguire, nel bellissimo Chiostro Trecentesco del pian terreno del Palazzo: degustazioni di Vino Nobile e Rosso di Montepulciano, accompagnato da prodotti tipici locali. Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; .

ROMA. NO DEL TAR LAZIO AL PARCO  COLOSSEO/FORO.   L’Italia dei Tar ha colpito ancora e il bersaglio è stato ancora una volta il minnstero del Mibact  che si è visto accogliere dal Tribunale Amministrativo della regione Lazio il ricorso del sindaco di Roma  sulla istituzione del parco archeologico del Colosseo e il bando internazionale per individuare il nuovo responsabile che avrebbe dovuto scattare tra un mese. 

Con il Parco, l’Anfiteatro avrebbe potuto contare almeno su oltre un milione e mezzo di euro all’anno per aprire al pubblico in piena sicurezza e decoro. Per ironia diciamo che il ministero si sarebbe reso colpevole  (a margine di una buona riforma del sistema culturale italiano) di assicurare al più grande attrattore turistico del mondo (Colosseo/Foro) più fondi e gestione manageriale in termini di personale, sicurezza, fruizione, lotta all’abusivismo, promozione e sviluppo. 

In soldoni il Parco vale circa come 40 milioni di euro all’anno che sarebbero andati con il progetto Franceschini per il 50%  al Colosseo (con Palatino, Foro Romano e Domus Aurea), il 30% alla  Soprintendenza e il  20% ad alimentare il fondo di solidarietà dei “musei minori”. Il Mibact impugnerà il verdetto, ma intanto continuiamo a farci criticare.  Prima la bocciatura per il bando dei cinque mega-direttori ed ora quella per il Parco.

E’ sempre difficile dare un giudizio, dal momento che le ragioni sono sempre di tutti.  Quello che registriamo è un senso si avvilimento per quello che succede in Italia a tutti i livelli. Perseveriamo nella follia di  apparire un Paese  anormale, dove ognuno pensa al proprio particolare senza una visione organica di vasto respiro (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Unionturismo news).

LA VALORIZZAZIONE DEI MONUMENTI FUNEBRI. Turismo nei cimiteri. Ne abbiano già parlato l’anno scorso quando nel cimitero San Lazzaro di Viterbo venne eseguita di notte  - grazie al consolato locale del Touring Club -  la “Messa di Requiem” di Mozart.

Fu un successo senza precedenti con circa 500 spettatori paganti. Se non ricordiamo male anche il Mibact sostenne tempo fa l’immagine artistica dei cimiteri di cui sollecitava valorizzazione e promozione. La settimana scorsa il tour operator Somewhere,  noto per i tour Torino Magica e Torino Sotterranea,  è sceso in campo ed ha condotto curiosi e turisti in un luogo per lo meno insolito quanto affascinante: il Cimitero Monumentale di Torino.

A porte chiuse, un’esperienza unica in cui si svela l’Universo segreto dei magnifici angeli liberty, dei simboli nascosti tra le pieghe della storia fino alla struggente ‘Bambina col cerchio’, un itinerario incredibile per raccontare la città silente ed eterna che raccoglie la memoria della vita tra spettacolari sculture ed enigmatiche simbologie (Unionturismo news).                                                                          

MILANO: TECNOLOGIA AL MUSEO  DELLA  SCALA. Si fa strada il turismo delle emozioni. Il  museo della Scala, il secondo più gettonato di Milano con oltre 250 mila visitatori l’anno, ce ne riserva parecchie grazie ad alcune innovazioni  tecnologiche. che agevolano la visita. 

Per scoprire tutto sulla storia dei dipinti, dei costumi, degli strumenti (come il pianoforte appartenuto a Franz Liszt) si possono usare i totem multimediali che sono stati sistemati in ogni sala. A disposizione anche la App del museo, oppure una visita virtuale a 360 gradi accompagnati dalla prima ballerina Nicoletta Manni. Per il sovrintendente Alexander Pereira “è un modo per rendere il teatro ancora più accessibile a tutti, e avvicinare anche i ragazzi”. Fra i percorsi suggeriti dalla App, oltre a quello che indica i luoghi legati alla Scala in tutta la città e alle possibili visite del museo, c’è un itinerario apposta per i bambini.

“Esporre le opere non basta più – ha spiegato Donatella Brunazzi, direttore operativo del museo – occorre accompagnare il visitatore, fornirgli una narrazione e permettergli di emozionarsi”.Anche per questo, oltre alla nuova veste tecnologica si moltiplicano le attività dal vivo, come concerti, presentazioni di libri e laboratori per i bambini. Quattro giorni a settimana il pomeriggio sarà anche possibile fare visite guidate alla scoperta del teatro: non solo la sala e i palchi storici, ma anche la macchina scenica (Uniontirismo news).

BENE IL NUOVO ENIT: PAROLA  DI  BASTIANELLI. Chi lo ha detto che l’Enit è un carrozzone? I dirigenti, con in testa Gianni Bastianeli, non ne perdono una per dimostrare che il massimo ente turistico italiano non è più quello di una volta e che  la rivoluzione organizzativa (è ora un ente pubblico economico) ha favorito nuove iniziative promozionali per riconquistare la fiducia del mercato.

“La partita per recuperare "il terreno perso negli ultimi 10-15 anni – spiega Bastianelli - nei confronti di nazioni come la Spagna si gioca su campi diversi: la riorganizzazione operativa e amministrativa, in fase di finalizzazione, un nuovo slancio tecnologico, un dialogo aperto e proficuo con i territori, un'inedita fluidità di comunicazione con le sedi estere, le ambasciate e le realtà Ice,  il focus su lusso e mice e un fitto calendario di eventi e di manifestazioni per portare l'italianità all'estero”.

A differenza di quanto accadeva in passato non si parla più né di mancanza di risorse, né di promo-commercializzazione: "Dobbiamo focalizzarci sulla promozione e abbiamo tutti gli strumenti per farlo bene". Viene anche confermato che l’intesa con le Regioni è ottima: “Vanno anche migliorare le iniziative dedicate al trade".  Per facilitare la vendita del prodotto Italia, l'Enit si sta impegnando anche nei rapporti con le compagnie aeree, comprese le low cost. Un'altra differenza rispetto al passato riguarda l'individuazione dei mercati strategici: "È giusto tener d'occhio gli emergenti - spiega Bastianelli - soprattutto a Oriente, ma il lavoro più corposo va fatto sull'Europa, dove abbiamo ampi margini di crescita".

E il portale Italia.it  ? Viene assicurato che sarà una vetrina importante, per la quale saranno spesi  meno soldi rispetto al passato e la leva dell'attrattività sarà quella dell'accoglienza, dello stile di vita, della diversità dei territori, "perché in questo siamo unici - sottolinea - e, se siamo bravi a far funzionare la macchina che abbiamo preparato, porteremo risultati straordinari (Unionturismo news).

N°  496 Roma, 18  giugno  2017   

In Redazione: Dott.   Vincenzo CENITI,

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;   

spedizione:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; 0165 548032 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;  cell. 335 8358347

I comunicati inviali
a
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Chi è online ora assieme a te

Abbiamo 1103 visitatori online


Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva