Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva


 Viterbo EVENTI Caffeina Festival è il festival letterario nazionale che si svolge da nove anni a Viterbo

 

La crisi strutturale dei valori tipica delle società contemporanee si è attualmente aggravata per la sopraggiunta crisi economica, determinando per quote crescenti di persone una congiuntura sociale e psicologica davvero sfavorevole.

I giovani, i bambini e i giovanissimi rappresentano le categorie più a rischio: alla caduta dell’autorevolezza, alle fragilità della famiglia ed alle difficoltà della scuola si aggiunge ora, più che nel recente passato, un futuro sempre più incerto ed una caduta a picco delle aspettative.

In un panorama così asfittico occorre riprendere a parlare di temi educativi e formativi, affiancando scuola e famiglia nei loro compiti; occorre in particolare rilanciare i temi educativi come fossero titoli da quotare in borsa, poiché si deve investire nel miglior modo possibile sulle nuove generazioni, affinché sia possibile disegnare un futuro per le nuove generazioni.

La caduta dell’autorevolezza e la relativizzazione delle regole nelle famiglie, la difficoltà dei docenti a motivare gli alunni e la difficoltà dei genitori a individuare e ad accogliere i bisogni dei figli costituiscono attualmente le maggiori emergenze sociali che occorre affrontare.

Fra tanti assordanti festival, la creazione di uno spazio nazionale al centro del Paese e di un tempo dedicato a questi temi appare dunque una operazione necessaria per rilanciare in periodo di crisi l’unico antidoto alla crisi stessa: la cultura dell’educazione.

Un tavolo di confronto e di raccordo tra le agenzie educative, di scambio di buone pratiche, di approfondimenti, di snodi tra le varie “educazioni”, di formazione e informazione, di progettazione e di divulgazione delle innovazioni nel campo della psicologia dello sviluppo e della pedagogia.

Dal 26 giugno al 5 luglio 2015, all’interno del noto evento letterario e culturale promosso da Caffeina, sarà pertanto organizzato il primo Festival Nazionale dell’Educazione.

Caffeina Festival è il festival letterario nazionale che si svolge da nove anni a Viterbo, tra la fine di giugno e la prima settimana di luglio, nello splendido scenario del seducente centro storico medievale della città.

Dieci giorni intensissimi, ben 19 arene-location (allestite in cortili, piazze, chiostri e prestigiosi palazzi storici), circa 25 eventi giornalieri e quasi 400 complessivi.

Caffeina prevede incontri con scrittori, giornalisti, anteprime nazionali, dibattiti, reading teatrali, letture sceniche, concerti, proiezioni, spettacoli, teatro per ragazzi, mostre, esposizioni e laboratori d’arte.

Caffeina è “costruita” come un grande contenitore, che trasforma l’intero centro storico medioevale della città in una cittadella della cultura.

Il festival, che nel 2014 ha visto la presenza complessiva di circa 400.000 spettatori e che prevede per il 2015 un incremento di presenze, promuove la cultura e la divulgazione della stessa in tutte le sue rappresentazioni attraverso il coinvolgimento degli spettatori creando l’occasione per un incontro diretto con autori, giornalisti, filosofi, attori, musicisti e artisti nazionali e internazionali.

Quest’anno Caffeina festival si arricchisce dunque di una importante sezione dedicata all’educazione, ai genitori e alla scuola. Il direttore scientifico è la Dott.ssa Rosanna Schiralli e il direttore esecutivo è il Dott. Ulisse Mariani, entrambi psicologi e psicoterapeuti.

Mariani e Schiralli sono autori, per Mondadori ed altre case editrici, di manuali per genitori e docenti, che si ispirano ai principi dell’ intelligenza emotiva e dell’educazione emotiva (http://www.educazioneemotiva.it/)    

Il Festival Nazionale dell’Educazione sarà strutturato in :

  • una serie di conferenze dei maggiori esperti nel campo della psicologia, dell’educazione, della scuola, dell’educazione alla legalità, all’alimentazione e allo sport;
  • una “Scuola per genitori” condotta dal team dell’ “Emotional Training Center”, diretto dalla dott.ssa Rosanna Schiralli (quattro incontri);
  • un forum autogestito da docenti, associazioni di insegnanti, studenti e associazioni di genitori, provenienti da ogni parte d’Italia, per lo scambio di buone pratiche;
  • laboratori esperienziali sulle  maggiori tematiche educative riguardanti prevalentemente il rapporto genitori-figli ed il rapporto scuola-famiglia.

Tra i relatori e ospiti:

Alain Goussot (docente universitario)

Alberto Pellai (medico e psicologo)

Anna Maria Aijello (presidente INVALSI)

Federico Bianchi di Castelbianco (psicologo)

Francesca Mencaroni (psicologa)

Gherardo Colombo (già magistrato)

Guido Barlozzetti (giornalista RAI)

Marco Bianchi (ricercatore)

Maria Pedone (giornalista RAI)

Mariagrazia Mari (psicologa)

Mario Polito (psicologo)

Mogol (autore)

Osvaldo Poli (psicologo)

Rosanna Schiralli (psicologa)

Stefania Giannini (ministro)

Stefano Boccialoni (psicologo)

Ulisse Mariani (psicologo)

 

Per maggiori informazioni:

www.festivaldelleducazione.it

Dott.ssa Rosanna Schiralli

(direzione scientifica)

Dott. Ulisse Mariani

(direzione esecutiva)

-------------------

1° Festival Nazionale dell’Educazione             
EDUCAZIONE EMOTIVA
Viterbo    26 giugno – 5 luglio
Programma

Giorno    Ore  17:00 - 18:30    Ore 18:45 – 20:15
Venerdì 26 giugno    -    Apertura  del 1° Festival Nazionale dell’ Educazione Benvenuto e Presentazione del programma a  cura dello staff di Educazione Emotiva ( interverranno il Dott. Mariani Ulisse e la  Dott.ssa Rosa Schiralli).
                         A seguire:
-    1° incontro della “Scuola per genitori”
Interverrà la dott.ssa  Rosanna Schiralli sul tema:
“Prepariamo ai figli la valigia della sicurezza”
    -    Maria  Pedone (giornalista RAI) intervista la dott.ssa Rosanna Schiralli
                           Sul tema:
“L’Educazione Emotiva: come crescere figli ed     alunni  autonomi e sicuri”
Rosanna Schiralli parla del libro “Nostro Figlio: dal concepimento all’adolescenza come aiutarlo a crescere con il metodo dell’Educazione Emotiva (Mondadori, 2014).

L’Educazione Emotiva costituisce attualmente il miglior metodo per crescere i figli forti, sicuri e autonomi. La dott.ssa Schiralli, psicologa, psicoterapeuta, formatrice, autrice di numerosi manuali di psicologia dello sviluppo e vincitrice nel 2004 del premio Ukmar per la neuropsichiatria infantile e la ricerca nel rapporto educativo, tratterà il tema dell’educazione, rivolgendosi a genitori e docenti per aiutarli nel loro difficile compito di educatori. Occorre recuperare la dimensione emotiva di ognuno di noi per costruire un nuovo Umanesimo e contrastare il dilagante disagio di molti bambini e di molti adolescenti, vera emergenza sociale di questa epoca.
Inoltre, spiegherà come e perché con l’Educazione Emotiva si sta meglio tutti (genitori, figli, insegnanti e alunni): meno stress e meno fatica!

Sabato 27 giugno    -    2° incontro della “Scuola per genitori”
Interverrà la dott.ssa Francesca Mencaroni sul tema:

“Nuovi adolescenti, nuovi disagi: le dipendenze patologiche nel terzo millennio”
 Francesca Mencaroni psicologa e formatrice del Centro studi Erickson, è esperta di sintonizzazione emotiva tra genitori e figli. Conduce gruppi di genitori con figli problematici. Si occupa di dipendenze patologiche e di dinamiche familiari connesse con le nuove forme di dipendenza patologica. L’incontro verterà su “I disagi degli adolescenti del terzo millennio”. Potete trovare la risposta al perché oggi ci sono tanti disagi o patologie di dipendenza e, soprattutto, vi verranno indicati la via e gli strumenti per prevenirle e contrastarle. Sia in famiglia che a scuola. Un incontro utile a genitori, docenti e chiunque si occupi di educazione.
    Incontro con il Ministro dell’Istruzione :
-    l’Onorevole Stefania Giannini parla de
“La buona scuola”
Presenta il dott. Ulisse Mariani
Stefania Giannini, Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, linguista e glottologa, ex Rettore dell’Università per Stranieri di Perugia, parlerà della nuova riforma dell’istruzione e della centralità della Scuola nel nostro Paese.

a seguire:
-    Ospite d’eccezione il Maestro e Autore Mogol sul tema:
“Pensieri e parole nel terzo millennio: la musica e la poesia come dimensioni educative”
Mogol autore delle più belle canzoni italiane. Celebre a tutti per il fortunato sodalizio con Lucio Battisti. Il maestro ci parlerà de “La musica e della poesia come dimensioni educative”; di “pensieri e parole del terzo millennio”.  L’80%
 della cultura fruita dalla gente passa attraverso le canzoni e  la musica. Questa percentuale aumenta ancora di più quando si parla di giovani. Possono avere la musica, la canzone, la poesia una dimensione educativa per veicolare emozioni, passioni e desideri nelle giovani generazioni?


Domenica 28 giugno     -    Ospite il dott. Albero Pellai  sul tema:

“Tutto troppo presto. L’educazione sessuale dei nostri figli ai tempi di internet”
Alberto Pellai  parla del libro “Tutto troppo presto. L’educazione sessuale dei nostri figli ai tempi di internet”.
Presenta la dott.ssa Rosanna Schiralli.
Medico, psicoterapeuta e ricercatore presso la facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Milano, , si occupa di prevenzione in età evolutiva. Conduce corsi di formazione per genitori e docenti e nel 2004 ha ricevuto dal Ministero della Salute la medaglia d’argento al merito della sanità pubblica. Collabora con Radio 24, conducendo trasmissioni di grande successo (ricordate: “Questa casa non è un albergo?”). Ha pubblicato con Erickson molti volumi per genitori. Nell’incontro aiuterà gli adulti, con dritte e indicazioni pratiche, ad orientarsi su un terreno educativo come la sessualità, divenuto oggi ancora più difficile, dato l’accesso immediato alla Rete per i figli.

    -    Ospite il dott. Mario Polito sul tema:

 “ Come comunicare con i figli aggressivi,   timidi, apatici” Mario Polito è psicologo e pedagogista. Ha approfondito i temi dell’apprendimento e della memoria legati alla didattica e al metodo di studio. Ha svolto una lunga attività di insegnamento nelle scuole secondarie e attualmente, come psicopedagogista, conduce corsi di formazione per docenti sui temi della didattica, dell’apprendimento e della comunicazione in classe. Un’occasione per i genitori per affrontare un problema oggi sempre più diffuso e soprattutto per ricevere delle indicazioni pratiche.


Lunedì 29 giugno    -    3° incontro della “Scuola per genitori”
Interverranno la dott.ssa Mariagrazia Mari e
il dott. Stefano Boccialoni sul tema: “ Costruire l’autonomia dei figli: lo strano caso dei compiti a casa.”
Stefano Boccialoni, psicologo, psicoterapeuta e sessuologo. Parlerà dell’autonomia dei figli, di come favorirla e costruirla giorno per giorno, anno dopo anno. Un argomento oggi molto sentito in numerose famiglie, che si trovano ogni giorno a “combattere” con figli pigri, scansafatiche, per nulla autonomi. Quali le istruzioni per l’uso? Quale la strada affinché, da subito, un figlio possa iniziare un percorso di crescita autonoma? Questo incontro ve le indica.


Mariagrazia Mari, psicologa e psicoterapeuta. Parlerà de “Lo strano caso dei compiti a casa”, di quel particolare ambito educativo nel quale ogni giorno madri e padri si sfidano in estenuanti bracci di ferro con i figli. C’è una soluzione? O siamo condannati a questo braccio di ferro per tutto l’iter scolastico di un figlio? Come fare per non oscillare tra la voglia di aiutare un figlio nei compiti e la rabbia che suscita questa faticosa impresa giornaliera (per non dire durante le vacanze)? Perché, quando eravate piccoli voi, nessuno vi aiutava a fare i compiti? Queste e tante altre domande troveranno una risposta e, soprattutto, verranno date delle utilissime indicazioni pratiche per non sfinirsi tutti.

    
-    Ospite il dott. Federico Bianchi di Castelbianco sul tema:
    
“ Perché oggi tanti bambini e ragazzi BES, DSA e altro ancora? Quale dovrebbe essere il ruolo della scuola?” Federico Bianchi di Castelbianco psicologo, psicoterapeuta e logopedista è direttore dell’Istituto di Ortofonologia di Roma. Esperto a livello nazionale e internazionale nell’ambito della pedagogia infantile, parlerà del “Ruolo della scuola e delle nuove categorie diagnostiche. Perché oggi a scuola così tanti bambini con l’etichetta?”. Un’utile occasione per docenti, ma anche genitori, per  confrontarsi, chiarirsi ed orientarsi su una tematica che sta sempre più caratterizzando la nostra Scuola.


 
Martedì 30 giugno    -    Laboratorio di “Didattica delle Emozioni®”: un nuovo format educativo per prevenire il disagio a scuola

a  cura del dott. Ulisse Mariani, della dott.ssa Mariagrazia Mari.    -    Ospite il prof. Alain Goussot sul tema:

“La medicalizzazione del processo educativo”
Presenta  la dott.ssa Rosanna Schiralli
Il prof. Goussot, docente di pedagogia speciale presso l’università di Bologna, è filosofo e storico attento alle problematiche dell’educazione e del suo rapporto con la dimensione politica. Collabora con la rivista Educazione Democratica. Parlerà su “L’eccesso di medicalizzazione nel processo educativo”. Per Mondadori quest’anno ha scritto “La pedagogia di Lev Vygotskij. Mediazioni e dimensione storico-culturale in educazione”. Un incontro che offre la possibilità di trovare utili e costruttive risposte al problema della diffusione delle etichette diagnostiche a scuola (BES, DSA, DDAI e altro ancora). Uso o abuso della diagnosi?



Mercoledì 1 luglio     “Educare con gusto: show cooking di Marco Bianchi ”

A cura della dott.ssa Caterina Palocci


    -    Ospite Marco Bianchi sul tema:

    “Io mi voglio bene” Marco Bianchi
Intervista Caterina Palocci
Il progressivo aumento delle malattie legate ad una scorretta alimentazione rende necessaria un’educazione alimentare corretta fin dall’infanzia.  Il noto volto della televisione, cuoco per passione, divulgatore scientifico della Fondazione Veronesi e autore di numerosi libri (“Io mi voglio bene” Mondadori 2015)ci illustrerà le regole della sana alimentazione anche attraverso la preparazione di piatti sani e allo stesso tempo gustosi, insegnandoci a prenderci cura della nostra salute.


Giovedì 2 luglio    Guido Barlozzetti (giornalista RAI) intervista
il dott. Ulisse Mariani sul tema:
 
“La regola e l’eccesso”

Intervista Guido Barlozzetti (giornalista RAI)
La Scuola, una volta considerata la cattedrale della Regola e la Famiglia, considerata la prima fucina dei valori, sono oggi in grave crisi. Quali vie per uscirne? Esistono efficaci soluzioni, molto più semplici di quanto si possa immaginare: in questo incontro verranno ampiamente illustrate in una intervista a tutto campo, focalizzando il tema sulle regole e sugli eccessi. A margine dell’incontro il dottor Mariani parla del libro “Intelligenza emotiva a scuola. Percorso formativo per l’intervento con gli alunni”. (Erickson 2013)


    -    Ospite il dott. Gherardo Colombo sul tema:

“ Sulle regole”

Dopo aver lasciato la magistratura e il pool di “mani pulite”, si è impegnato nell’educazione alla legalità tenendo incontri con gli studenti e scrivendo numerosi saggi. Dal 2009 è presidente di Garzanti Libri e nel 2012 viene eletto nel consiglio di amministrazione della RAI.
Una trattazione appassionata su un tema che oggi non si può assolutamente disattendere.

Venerdì 3 luglio    
-    Laboratorio di sintonizzazione emotiva: come i genitori possono capire meglio i loro figli

a cura della dott.ssa Francesca Mencaroni
    
-    Ospite la prof.ssa Anna Maria Aijello sul tema:

“Tenere la classe”
Intervista dott.ssa Manuela Topi
Presidente Invalsi, docente alla Facoltà di Medicina e Psicologia dell’Università di Roma “La Sapienza”. Parlerà in
un’intervista a tutto campo dei problemi che attualmente hanno i docenti e di come sia possibile “Tenere la classe” senza stancarsi troppo.



Sabato 4 luglio    
-    “Neuroni specchio ed educazione”
Interverranno dott. Ulisse Mariani e la
dott.ssa Francesca Mencaroni
 I neuroni specchio costituiscono la più grande scoperta in ambito neurofisiologico negli ultimi anni. Costituiscono la base dell’empatia umana e delle relazioni più profonde tra esseri umani. La loro scoperta ha delle importanti e interessanti ripercussioni sul piano dell’educazione.


a seguire:

-    Forum delle “Buone pratiche educative” interverranno le
associazioni dei genitori e degli insegnanti
(continua in serata)
    
-     Forum delle “Buone pratiche educative” interverranno le
associazioni dei genitori e degli insegnanti

Domenica 5 luglio    -    Forum delle “Buone pratiche educative” interverranno le associazioni dei genitori e degli insegnanti
               (continua in serata)
    -    Ospite il dott. Osvaldo Poli sul tema:

“Mamme che amano troppo”
 Osvaldo Poli parla del libro
“Mamme che amano troppo. Per non crescere piccoli tiranni e figli bamboccioni”
Presenta la dott.ssa Rosanna Schiralli
Si occupa principalmente della formazione di genitori, collaborando con diverse riviste. Ha sostenuto nel tempo la creazione la diffusione delle esperienze formative conosciute come “Scuole per genitori”. Un incontro su un tema di grande attualità, che va a toccare il cuore di ogni mamma, ma anche dei papà. Indicazioni utili per essere genitori disponibili, ma non a disposizione, con figli autonomi e sicuri.


A seguire:

Chiusura del 1° Festival Nazionale dell’ Educazione

                        “APPUNTAMENTO AL  2016”


Sede: Palazzo dei Papi         VITERBO


I comunicati inviali
a
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

chi è on line

Abbiamo 1292 visitatori online

Salva

Salva

Salva

Salva