Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva


Viterbo LIBRI

La prima biografia scritta su questo personaggio dai ricercatori Micaela Merlino e Angelo Capuzzi, verrà presentata a Viterbo il 22 Giugno e a Villa San Giovanni in Tuscia il 25 Giugno.

Dopo tre anni di intense ricerche sulla vita e sull’opera di Mons. Simone Medichini è stato dato alle stampe il libro dal titolo “Mons. Simone Medichini (1831-1916). Sacerdote esemplare, scienziato illustre e archeologo nella Tuscia del XIX secolo”, scritto dall’archeologa Micaela Merlino e da Angelo Capuzzi, ricercatori di storia locale. L’opera sarà presentata a Viterbo Giovedì 22 Giugno alle ore 17.30 presso la Sala Conferenze del CEDIDO (Centro Diocesano per la Storia e la Cultura Religiosa a Viterbo), Palazzo Papale-via San Lorenzo 6/A.

Interverrà Mons. Lino Fumagalli Vescovo di Viterbo che porterà il suo saluto, la presentazione dell’opera sarà fatta dal Prof. Luciano Osbat Direttore del CEDIDO, e saranno presenti gli Autori.

L’idea di approfondire la conoscenza di Mons. Simone Medichini” dichiara Micaela Merlino “è nata durante le ricerche che io e Angelo Capuzzi abbiamo svolto pochi anni fa nel centro urbano di Villa San Giovanni in Tuscia per rintracciare e studiare le emergenze archeologiche inerenti la villa rustica di età romana, sui resti della quale fu edificato poi il paese. In quell’occasione ci siamo avvalsi anche di alcune preziose notizie desunte dagli appunti manoscritti di Mons. Simone Medichini, cultore di Archeologia e di Storia locale. Completata la stesura e la pubblicazione della nuova Carta Archeologica di Villa San Giovanni in Tuscia, abbiamo subito iniziato a studiare più approfonditamente questo importante, ma poco conosciuto, personaggio del clero locale.

Nativo di Villa San Giovanni in Tuscia, nel 1860 il Medichini divenne Parroco di una delle chiese più importanti di Viterbo, S. Angelo in Spatha, che resse per più di 50 anni. All’attività pastorale Mons. Medichini affiancò le ricerche nel campo delle Scienze Naturali, fu Direttore dell’Osservatorio Meteorologico di Viterbo, studiò il Bulicame, insegnò Fisica e Archeologia nel Seminario viterbese. Fu uno scienziato ed erudito di vasta cultura, amico e collaboratore di famosi scienziati quali Don Giuseppe Mercalli, Michele Stefano De Rossi e tanti altri. Ma non trascurò mai la sua impegnativa missione sacerdotale, alla quale dedicò tutta la sua vita e che veniva prima di tutto il resto”.

Mons. Simone Medichini scrisse un volume di “Memorie” di più di 1300 pagine, una vera miniera di notizie non solo personali, ma anche di fatti storici, religiosi e culturali che riguardarono Viterbo e più in generale la Tuscia.

Per la prima volta nel libro vengono pubblicati ampi passi delle “Memorie” di Mons. Medichini, e per studiare la sua biografia ci siamo avvalsi proprio di molte notizie desunte da questa vasta opera. Naturalmente siamo stati costretti a fare una selezione, cercando di mettere in evidenza i dati che abbiamo ritenuto più significativi per illustrare la vita e le opere del personaggio. Una delle difficoltà maggiori è stata la decifrazione della sua scrittura, poiché è tracciata in un corsivo assai minuto, talvolta in modo frettoloso, dunque non è stato facile capire l’esatto significato di alcune parole, ma alla fine siamo riusciti nell’impresa. Ne è valsa la pena, perché leggendo le “Memorie” abbiamo trovato notizie interessantissime che contribuiscono a mettere in luce dati storici significativi di Viterbo e della Tuscia nella seconda metà del XIX secolo”.

La prima biografia dedicata a Mons. Simone Medichini è un’opera scientifica pubblicata per ricordare degnamente il primo Centenario della sua morte. “La vita e l’opera di Mons. Simone Medichini meritano di essere strappati al lento oblio nel quale sono scivolati” precisa Micaela Merlino.

“A tal fine proprio in questi giorni si è costituita l’Associazione scientifico-culturale “Antiqua Tellus-Centro Studi Mons. Simone Medichini”, con lo scopo di promuovere la figura, gli studi e le opere di questo illustre personaggio, approfondendone la conoscenza e divulgandola. Altro obiettivo dell’ “Associazione-Centro Studi” sarà quello di tessere proficui scambi scientifici e culturali con Enti, Fondazioni, Istituzioni ed Associazioni affini, sia nel campo delle ricerche storico-archeologiche, sia in quello delle Scienze Naturali, due settori di studio e di ricerca coltivati con passione, costanza e dedizione da Mons. Simone Medichini”.

Dopo la presentazione del libro a Viterbo, Venerdì 23 Giugno alle ore 18.00 a Villa San Giovanni in Tuscia si svolgerà la cerimonia di affissione di una targa commemorativa sulla parete esterna della casa natale di Mons. Simone Medichini in Piazza San Giovanni Battista.

La cerimonia sarà presenziata dal Vescovo Mons. Lino Fumagalli.

Sempre a Villa San Giovanni in Tuscia Venerdì 25 Giungno alle ore 17.30 il libro sarà presentato nella chiesa di Sancta Maria ad Nives in via del Poggetto; saranno presenti gli Autori.

I comunicati inviali
a
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Chi è online ora assieme a te

Abbiamo 927 visitatori online


Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva